FLC CGIL: Autonomia differenziata, Sinopoli: scuola e istruzione fuori dal progetto? Una buona notizia, ma attendiamo di vedere i testi

FLC CGIL: Autonomia differenziata, Sinopoli: scuola e istruzione fuori dal progetto? Una buona notizia, ma attendiamo di vedere i testi

‘Si legge in alcuni lanci di agenzia che dai progetti di autonomia differenziata sarebbe escluso il personale della scuola e che “il sistema di istruzione rimarrà unitario”. Se le cose stanno così è una buona notizia per la scuola e l’istruzione da ricondurre alle tante iniziative messe in campo in questi mesi dai sindacati dell’Istruzione che hanno portato all’Intesa sottoscritta il 24 aprile scorso a Palazzo Chigi con il presidente del Consiglio Conte e il ministro Bussetti. Ma attendiamo di leggere i testi per misurare la coerenza degli impegni governativi sulla completa esclusione del sistema Istruzione da ogni ipotesi di regionalizzazione, tema sul quale non transigeremo’. A dirlo è Francesco Sinopoli, segretario generale della FLC CGIL.

‘Non è invece una buona notizia - aggiunge - ciò che si legge in merito alla facoltà delle regioni di aumentare il periodo minimo di permanenza nella stessa sede di servizio anche in deroga ai limiti stabiliti dalla legge nazionale che già stabilisce un periodo minimo di permanenza di cinque anni. Questo costituisce di per sé una inaccettabile intrusione nelle materie di regolazione contrattuale e attribuire alle regioni una facoltà come questa è solo l’esito di uno scontro nel governo di cui si fanno pagare le conseguenze al personale’.

‘Anche la mobilità, al pari di tutte le altre materie, va esclusa dalla regionalizzazione. La contrattazione nazionale, come ha già fatto in passato, è in grado di farsi carico del tema della qualità del servizio e della continuità didattica. Piuttosto – conclude Sinopoli – ci aspettiamo che il governo rispetti tutti i punti dell’Intesa sottoscritta con i sindacati dell’Istruzione, a partire dal rinnovo del Contratto collettivo nazionale di lavoro, con il necessario investimento di risorse a partire dalla prossima legge di stabilità’.

Cordialmente
FLC CGIL nazionale

In evidenza

Trasformare le sedi della Cgil in luoghi di animazione culturale e politica, la scommessa della Scuola del Popolo

Abolizione chiamata diretta: dopo il caterpillar del contratto la legge mette la parola fine a una norma odiosa

Disegno di legge di bilancio 2020: il MIUR faccia chiarezza sulle spese per il personale

Notizie scuola

Corte dei Conti: l’autonomia differenziata del Governo un problema per il Paese

Il Governo chiede la delega per riformare gli organi collegiali. Senza criteri, senza confronto

Concorso dirigenti scolastici: il Consiglio di Stato sospende la sentenza di annullamento del Tar

Immissioni in ruolo ATA a.s. 2019/2020: i dati

Graduatorie d’Istituto di prima fascia: dal 15 al 29 luglio il Modello B per la scelta delle sedi

La finestra semestrale per l'inserimento negli elenchi aggiuntivi di 2 fascia si aprirà dopo il 1 ottobre

Scuola: ritardi nei pagamenti degli stipendi di maggio e giugno ai supplenti

Docenti vincitori del concorso 2018 nella secondaria: la richiesta del sindacato

Immissioni in ruolo 2019/2020: prosegue il confronto al MIUR sulle istruzioni operative

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie 2019/2020: integrazione per i diplomati magistrali vincitori di concorso

Concorso straordinario primaria e infanzia: calendari delle prove e graduatorie pubblicate

Ritardi accredito fondi MOF alle scuole

Istituti tecnici superiori (ITS): disposto il pagamento delle risorse per il 2019

Alternanza scuola-lavoro: da Salvini dichiarazioni in libertà mentre Bussetti tace

Monitoraggio INVALSI su esami di Stato: la soluzione non è la scuola regionale

Piano nazionale scuola digitale: pubblicati dopo 6 mesi gli elenchi delle scuole collocate in aree a rischio beneficiarie delle risorse per la realizzazione di ambienti digitali

Piano Nazionale Scuola Digitale: pubblicato l’avviso per la costituzione delle “equipe territoriali”

Scuola: ex cococo, il 26 luglio a Siracusa incontro della FLC CGIL Sicilia con le istituzioni

FLC CGIL reclama, con successo, il rispetto dei diritti del sindacato e dei lavoratori della scuola

L’allarme della FLC CGIL Marche: mancano all’appello oltre 1.500 figure professionali tra docenti, dirigenti e personale ATA

La lotta paga: vertenza Convitto Nazionale Cotugno L'Aquila verso la soluzione

Altre notizie di interesse

Rappresentanza: Cgil, Cisl e Uil, positivo lo sblocco della convenzione con l’Inps

In ricordo di “Chicco” Tagliaferri